Mission

La comunità mondiale della longevità: un network internazionale di cui fanno parte alcune delle regioni del mondo in cui è particolarmente diffuso il fenomeno della longevità. Il nostro scopo è quello di raccogliere le conoscenze attuali nel campo della longevità, della salute, del benessere, dell’invecchiamento attivo e sano e diffonderle nella popolazione generale per pro-muovere il benessere degli anziani.

Seminario di studio Sardo Cinese: Invecchiamento Dinamico Evolutivo e Invecchiamento Armonioso e la pratica del Qigong.

Studio sardo-cinese
Dottor Roberto Pili. - Invecchiamento dinamico ed evolutivo e l'invecchiamento armonioso e la pratica del Qigong.

Il raggiungimento di un maggior benessere psicofisico secondo il modello di Invecchiamento Dinamico ed Evolutivo,definito dalle attuali ricerche scientifiche della medicina occidentale e le affascinanti pratiche esotiche dellamillenaria cultura cinese e la pratica del Qigong, sono stati i temi del seminario che si è tenuto a Cagliari sabato 11 giugno presso l’Aula Motzo della Facoltà di Studi Umanistici. Il seminario è stato organizzato dal presidente della Comunità Mondiale della Longevità, il Dottor Roberto Pili con la collaborazione dalla Federazione Italiana Wushu Kung Fu e della Chinese Health Qigong Association, su HealthQigong, e di Shi Aiqiao, Zhan Gendi e Jia Hairu dell’Università Cinese di Wuhan. La prima parte tavola rotonda coordinata dal presidente della Comunità Mondiale della Longevità e dalla dott.ssa Donatella Petretto (Università di Cagliari) è stata dedicata all’analisi delle relazioni tra benessere e pratica del Qiqong e gli effetti specifici e generali che tale pratica ha sulla salute dell’individuo.

Durante la seconda parte della tavola rotonda sono intervenuti Andrea Loviselli (Università di Cagliari) che ha analizzato il ruolo delle variabili comportamentali, stili di vita ed attività fisica sul benessere. Massimo Migoni (Psichiatra), che ha spiegato la relazione tra determinanti mediche e comportamentali e benessere. L’analisi comparativa dei modelli dell’invecchiamento attivo e la semantica dei modelli è stato invece l’argomento affrontato, da Roberto Pili e da Donatella Petretto, i quali hanno, inoltre, presentato i dati derivanti dagli studi nel territorio sardo sulle popolazioni di longevi.

ARTICOLI CORRELATI: COLLEGAMENTI ESTERNI

Torna alla pagina degli eventi